Seguici:

Gemellaggio Belcastel

GALLERIA FOTOGRAFICA: Link flickr
SITO UFFICIALE BELCASTEL: www.mairie-belcastel.fr

Al sig. Sindaco, al Consiglio comunale e ai cittadini di Belcastel
Al Consiglio comunale e ai cittadini di Vitulano

Non è banale né è stato solo un fatto di forma quello che è avvenuto tra le due comunità di Belcastel e Vitulano. Due paesi, due popolazioni, due tradizioni, due culture diverse che si incontrano e trovano reciproche ragioni di condivisione. E’ la stessa Unione Europea che sostiene i gemellaggi tra i comuni in quanto realizzano un rapporto ideale tra i popoli, ricco di prospettive; rappresentano uno strumento straordinario di azione interculturale fra Regioni diverse; uno strumento che vince i pregiudizi, assicura un incontro umano tra nord e sud,est ed ovest, associa in una prospettiva unitaria le “diversità” europee, crea autentici legami di amicizia fra giovani di lingue e costumi diversi; verifica e promuove complementarietà economiche tra città di regioni delle diverse parti dell’Europa.
La delegazione francese di Belcastel fu ospite a Vitulano dal 17 al 20 agosto 2012. Non fu un’occasione semplice. Dovevano incontrare un’amministrazione in carica e trovarono un sindaco e un consiglio “annullati”. Nessuno si perse d’animo. Il comune ci mise il vigile e lo stendardo, il popolo ci mise l’affetto. Accompagnammo i nostri ospiti a visitare Vitulano e dintorni e i sentieri di Camposauro.
Ebbero di noi, ci hanno confessato, un’impressione molto migliore di quella che pensavamo. Hanno lavorato in questo anno per completare il percorso intrapreso e così, il 13 settembre scorso, è stato sottoscritto a Belcastel il documento ufficiale del gemellaggio.
E’ stata un’emozione fortissima trovare all’ingresso di uno dei più bei paesi di Francia il cartello di Vitulano. Ci siamo sentiti a casa nostra a 1500 km di distanza. I nostri amici francesi e Paola Goglia hanno fatto il resto accogliendoci in maniera meravigliosa.
Siamo infinitamente grati al Sindaco di Belcastel Claude Cayla e alla sua signora Suzy, ospiti impeccabili. Agli aggiunti del Sindaco M André ESCOFFIER, M Jean REYNIER e Mme Anne-Marie VIGUIE-BOU. Ai consiglieri municipali: M Francis BOURDY, Mme Marie-Pierre GARRIC, Mme Maryse GARDELLE (grandissima nostra amica), M Bruno PONS, M Didier BOUSCAYROL, M Alain TEYSSEDRE, M Jean-Claude ROUQUETTE.
Sono grato all’intero Consiglio comunale di Vitulano, e con esso al suo Presidente Gian Luca De Maria, che senza distinzioni ha appoggiato l’iniziativa. Sono grato alle comunità di Belcastel e Vitulano che hanno mostrato grande apertura e affetto. Sono grato a Fortunato Cusano e a tutta la delegazione da lui guidata che ha inondato e contagiato di simpatia il paese di Belcastel.
Ma l’impegno prosegue. Belcastel è un paesino di 230 anime, con dimensioni territoriali modeste per la Francia (11 kmq), ma con una storia e delle emergenze architettoniche notevolissime. Di impianto medioevale, conserva intatte le tracce di un passato denso di vicende. Dalla nascita dei templari alla partenza delle crociate, alla collocazione a ridosso del cammino verso Santiago di Compostela. La storia del piccolo villaggio si intreccia ad un certo punto con quella di un grandissimo architetto francese: Fernand Pouillon. Egli acquista i ruderi del castello nel 1974 e ne completa la ricostruzione nel 1982. Nel 1984 diviene sindaco di Belcastel Claude Cayla. A lui va attribuita la ricostruzione e rivitalizzazione dell’intero borgo. Nel 1992 è ospite di Belcastel anche Henry Kissinger, che incontra il Presidente della Bosch per i suoi insediamenti industriali in Francia. Cayla, sulle orme del genitore che era stato sindaco per ben 43 anni, coglie l’opportunità offerta dall’intervento di Poillon e avvia contatti per ottenere finanziamenti per la ricostruzione. Forte della sua credibilità personale ottiene prima contributi dalle banche, tra cui Credite Agricole, e poi dalle istituzioni dipartimentali e regionali. Risorge così Belcastel più bello che mai. Inscindibile il rapporto tra i Cayla e Belcastel che oggi conta circa 100.000 turisti all’anno, 4 ristoranti, di cui uno di rinomanza nazionale segnalato dalle guide Michelin, 1 campeggio, numerosi B&B in buona parte di proprietà del comune. Occasione e stimolo al gemellaggio sono stati la presenza di Paola Goglia al comune di Belcastel con le funzioni di segretario. Cayla, Vicepresidente nazionale e Presidente dipartimentale dei “Più bei paesi di Francia” gestisce una preziosissima rete di rapporti con enti e autorità prestigiosi. L’occasione per Vitulano è quella di creare uno scambio di culture, tradizioni e opportunità con una realtà ricca di valori ambientali e turistici. Il rapporto politico istituzionale tra i due enti verrà proposto quale oggetto di approfondimenti e riflessione nelle scuole di Vitulano che avranno la possibilità di seguire un percorso culturale e di conoscenza nell’Aveyron utilizzando a condizioni agevolatissime le strutture di Belcastel e del circuito dei paesi più belli di Francia.
Per noi tutti vitulanesi c’è l’opportunità di attingere ad un modello di rapporti: con le istituzioni, il territorio e i beni collettivi, che vede gli amici francesi molto più avanti di noi. L’orgoglio dell’appartenenza, la volontà di esprimere il bello nei comportamenti, nell’immagine pubblica, nell’aspetto urbano, sono elementi sui quali dobbiamo concentrarci da subito.
A dicembre forse una nuova visita dei francesi a Vitulano alla quale dovrebbe partecipare anche il Ministro per la Riforma dello Stato, decentramento e Funzione Pubblica del Governo Holland, Anne Marie ESCOFFIER.

Vitulano, 19/09/2013

Il Sindaco: Avv. Raffaele Scarinzi

Torna all'inizio dei contenuti